10 feb 2010

No, per carità, bellissima...


... Ora basta pero eh? Dico sul serio.

02 feb 2010

La stagione dei lavori

Ed eccoci qua, ricomincia la stagione dei lavori.

Quest'anno sarà un anno di affinamento, le grandi opere sono più o meno finite, per cui l'obbiettivo dichiarato sarebbe la decorazione pura e semplice.

O almeno lo era fino a che una notte di Gennaio, mentre avevo ancora in casa tutti mi sono accorto di un paio di punti di colore su un angolo in alto del muro dietro il mio letto.

Preso atto del fatto che non ho dipinto le pareti della stanza, immagino che sia chiaro che non parlavo di vernice.

Il ritorno della nemesi

Quando vivevo studente a Pisa, la muffa sui muri era un problema ricorrente e costante. La stanza da letto era una stanza con tre pareti esterne, per cui l'umidità era alta.

Una delle cose di cui non mi ero reso conto era che anche la mia camera da Letto a Bruxelles è nella medesima situazione, per cui quando ho spostato i mobili ho trovato una forma di vita aliena che mi guardava abbastanza perplessa.

Due giorni a ripulire il muro a forza di candeggina e bestemmie hanno sfrattato l'indesiderato inquilino ma il problema rimane, di dove viene l'umidità?



Un controllo all'esterno della casa ha risposto solo parzialmente, in effetti i muri sono vecchi e il cemento bucato su tutta l'estenzione del muro, ma non c'erano tracce di infiltrazione in nessun punto.

Sarà il caso di aprire una finestra?

In effetti il problema era dovuto più che altro al fatto che per tutte le vacanze di Natale siamo stati in cinque in casa sempre chiusi, col riscaldamento acceso, doccia in funzione e nessuno che si azzardava ad areare ( No dico scherziamo? C'era -8!)

La prova è che da quando sono di nuovo in casa, nessuna invasione aliena ha più avuto luogo.

Detto questo ho deciso di non correre rischi, per cui dopo rapida consultazione con l'anziano maestro dei cinque picchi con il manico della cazzuola nelle gengive ( Sarebbe mio padre per chi non cogliesse) abbiamo deciso che entrambe le pareti saranno coperte da una camera d'aria.

Il materiale isolante sarà polistirene espanso estruso oppure pannelli di sughero ( meglio, ma più complesso da trovare) e la copertura sarà probabilmente legno perlinato oppure cartongesso.

Il legno avrebbe il vantaggio di essere allo stesso tempo caldo e isolante, mentre il cartongesso una volta coperto di intonaco non si distinguerebbe dal muro precedente permettendomi di dipingerlo. Si vedrà.

Il tutto dovrà comunque attendere almeno giugno quando i muri saranno perfettamente asciutti, oppure sarà peggio che mai. Possibile anche che in Maggio si decida di isolare l'esterno della casa con delle piastrelle in bitume, il che aiuterebbe ancora di più.

Tutto qui?

Ma no ma no, prima di Giugno c'è un sacco di tempo, il che permetterà di finire il salotto.

Sì, perché non ho informato nessuno dell'arrivo di Sua maestà.



Complice una serie di ribassi di prezzo e dopo mesi e mesi di tentennamenti, la pinguinaia è passata all'alta definizione, il che mi spinge a finire il secondo lato del salotto e sopratutto a cercare di risolvere il problema dei cavi una volta per tutte.

Arrrrrgh! orrore!

In settembre sarà probabilmente la volta del corridoio con la decisione finale sul rifare o meno la pavimentazione nel resto della casa.

Restano poi tutta una serie di questioni irrisolte in camera da letto e qualche problemuccio in (sigh) cucina

Come vedete ci sarà da divertirsi anche quest'anno.

Per voi.

Io avrò solo da lavorare ^^"